La Vista:

  • Mi rifiuto di guardare un evento o una persona che mi crea rabbia, tristezza e dolore.
  • Voglio guardare meglio un evento, una persona o animale a me cara o importante.
  • Guardare nel futuro mi spaventa.
  • Ho perso di vista la mia autenticità: confusione tra ciò che sono e ciò che vorrei essere.
  • Prendere le dovute distanze dal momento presente: “non sentirsi più parte del flusso della vita”.
  • Rigidità al cambiamento del proprio punto di vista.
  • Rigidità nell’accettare un evento o una persona scomparsa dalla nostra vista.
  • Svalutazione: senso di vergogna e/o disprezzo causato dalla propria vista.

Le palpebre:

  • Ho bisogno di riposo e ho difficoltà a concedermelo in questo momento.
  • Voglio chiudere gli occhi su un evento che mi causa dolore o paure.
  • Proteggo il mio equilibrio emozionale.
  • Lacrime trattenute per emozioni inespresse: sofferenza, dolore o tristezza.
  • Sono stato privato della possibilità di vedere una persona o un evento a me caro.
  • Accumulo di liquido in previsione di un evento emozionale che crediamo possa succedere.